CLASSIFICA
1 S.ANTONIO ABATE 32
2 REAL POGGIOMARINO 28
3 VICO EQUENSE 27
4 PROCIDA 24
5 TORRESE 21
6 ISCHIA 21
7 QUARTOGRAD 19
8 NEAPOLIS 17
9 PONTICELLI 16
10 PUTEOLANA 14
11 SAN GIUSEPPE 12
12 RIONE TERRA 10
13 MAUED SPORT 7
14 ORATORIO DON GUANELLA SCAMPIA 6
15 PIMONTE 5
16 SAN PIETRO NAPOLI 4
* Partite in meno
ULTIMA GIORNATA
PROCIDA - PUTEOLANA
NEAPOLIS - VICO EQUENSE
ORATORIO DON GUANELLA SCAMPIA - S.ANTONIO ABATE
REAL POGGIOMARINO - TORRESE
PIMONTE - QUARTOGRAD
PONTICELLI - SAN GIUSEPPE
RIONE TERRA - SAN PIETRO NAPOLI
ISCHIA - MAUED SPORT
DETTAGLIO NEWS
Il Real Poggiomarino espugna Ischia, colpaccio in terra isolana
del 15/10/2018

Ischia – Real Poggiomarino 0 – 2

ISCHIA: Mennella, Calise, De Luise V. (46’Sirabella), Accurso, Del Deo, Iacono (53’Chiaiese), Abbandonato (69’Invernini), Di Spigna, Liccardi (56’De Luise M.), Trani, Esposito (12’Di Maio). All. Bilardi. In Panchina: Balestrieri, Mazzella, Sorrentino, De Simone.

REAL POGGIOMARINO: Prete, Nunziata, De Rosa (75’Amita), Marigliano, Parlato, Cangianiello, Lepre, Agnello, Arcobelli (64’Crisantemo), Di Ruocco (60’Aufiero), Lucarelli (72’Ferrara). All. Teta. In panchina: Coticelli, Desiderato, Pallonetto, Perone, Nappo.

ARBITRO: Maresca di Napoli.

ASSISTENTI: Di Matteo e Morra di Napoli.

RETI: 40’Arcobelli, 42’Cangianiello.

NOTE: All’85’ Prete (RP) para un rigore a Trani (I). Ammoniti Ischia: De Luise V., Accurso, Del Deo, Trani. Ammoniti Real Poggiomarino: De Rosa, Lepre, Aufiero, Amita.

ISCHIA. Colpaccio del Real Poggiomarino che, dopo la bruciante sconfitta interna con il Ponticelli, si rimette pienamente in careggiata e, dopo aver superato in settimana il turno di Coppa Campania, ai danni della Puteolana, raccoglie tre punti pesanti nella difficile trasferta di Ischia, espugnando il “Mazzella”, centrando una vittoria meritata e convincente. I ragazzi di mister Teta, disputano una gara perfetta, capitalizzando al meglio nel primo tempo la netta superiorità, nei confronti di una comunque organizzata formazione gialloblu, che nulla ha potuto con un Real Poggiomarino in giornata di grazia. Dicevamo, nella prima frazione di gioco, la compagine vesuviana è completamente padrona del campo, gestisce il gioco, mancando soltanto nello spunto finale. In termini di occasioni, si registrano soltanto una conclusione di Lucarelli terminata alto e una di Arcobelli, respinta coi piedi da Mennella. Nel finale, arriva il terribile 1-2, con cui il Real stordisce l’Ischia. Al 40’, su calcio d’angolo di Di Ruocco, Arcobelli prende bene il tempo e, di testa, da centro area, incorna perfettamente, con la sfera che, dapprima s’infrange sulla traversa e, poi, rotola in rete. Al 42’, punizione sulla trequarti di campo battuta corta, Agnello crossa al centro, Del Deo nel tentativo di anticipare Arcobelli la spizza di testa mettendola sul secondo palo, dove un attento Cangianiello aveva seguito l’azione e si inserisce, infilando comodamente i n rete, battendo l’incolpevole Mennella. L’Ischia, a questo punto, in totale balia del Poggiomarino, rischia il tracollo, al 45’, quando Arcobelli, in area, si libera del suo marcatore, si gira e conclude, trovando la provvidenziale respinta di Mennella, che tocca quanto basta per spedire la palla sulla traversa, negando il gol che avrebbe chiuso definitivamente i giochi. Nel secondo tempo, come prevedibile, l’Ischia si riversa completamente in avanti, nel tentativo di riaprire la gara, mentre il Real Poggiomarino si pone in una situazione di controllo, tentando in contropiede di realizzare il colpo del KO, andandoci vicino con Marigliano, al 50’. Al 57’, arriva la prima vera occasione per i padroni di casa che, al 57’, centrano una traversa con Trani, di testa. La gara vive momenti intensi, con ritmi alti, ma l’Ischia non da mai davvero l’impressione di poter impensierire l’estremo difensore ospite Prete. La grande opportunità per gli isolani, per riaprire le ostilità e vivere un finale al cardiopalma giunge all’85’, quando il direttore di gara decreta un calcio di rigore a favore dell’Ischia, per fallo dubbio di Nunziata. Dal dischetto, però, Trani si fa ipnotizzare da Prete, esperto para rigori, che conferma la sua fama e respinge la conclusione del numero 10 di casa. Finisce così, il Real Poggiomarino esce tra gli applausi di un “Mazzella” sportivo, mentre parte la contestazione alla squadra di casa, alla prima sconfitta stagionale.

indietro

Home  |  Società  |  Squadra  |  Partite  |  Sponsor  |  Fotogallery  |  Videogallery  |  News  |  Settore giovanile  |  Contatti

Real Poggiomarino